Albergo Terme San Lorenzo Ischia






Le Terme Curative del San Lorenzo: Presentazione

L'utilizzo delle acque termali a scopo terapeutico affonda le sue origini fin dall'epoca dei romani, che specialmente nelle zone limitrofe al Golfo di Napoli cominciarono a scoprire i benefici che questo tipo di acqua può dare al corpo umano. Dopo un lungo ciclo attraverso cui l'acqua piovana e l'acqua del mare vengono filtrate dal sottosuolo e incontrano strati caldi della crosta terrestre, l'acqua risale fino ad addensarsi in bacini posti alcuni metri sotto il livello del mare. Ad Ischia ovunque si possono trovare sorgenti di acqua termale scavando fino a pochi metri sotto il livello del mare.

Diverse però sono le proprietà e le temperature dell'acqua che si può trovare. Tra i trattamenti termali i fanghi, più di altri, apportano i maggiori benefici; infatti a contatto con l'acqua termale per almeno 6 mesi, incamerano tutte le sue proprietà benefiche che rilasciano poi a contatto con il corpo. Bagni termali, inalazioni, aerosol e saune naturali consentono inoltre di godere appieno dei benefici naturali delle nostre acque. Tutti questi trattamenti termali ed altri ancora, possono essere effettuati nel nostro centro termale (convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale) sotto un attento controllo medico.

L'area su cui sorge lo Stabilimento Termale annesso all'Albergo, detta "Stufe di San Lorenzo" per via delle fumarole che qui si trovano, è nota fin dal 1580 quando la popolazione locale vi si recava per curarsi da dolori o malanni di stagione. In seguito, nel 1757, il medico di corte D'Aloisio effettuò i primi studi scientifici, constatando che effettivamente l'acqua della sorgente di San Lorenzo riusciva ad avere effetti di gran lunga migliori rispetto alle altre sorgenti dell'isola. Le "Antiche Stufe San Lorenzo", risultavano, allora, "le uniche al mondo" per le qualità del loro vapore e per essere le più complete terme dell'Isola, perché solo qui si può abbinare o – a seconda dei casi – alternare le saune o stufe alla fangoterapia.

È ancora presente l'apparecchio Grata di San Lorenzo, costruito appositamente in modo da poter mandare il vapore naturale radioattivo in tre punti diversi del corpo: spalle, bacino e ginocchia singolarmente, cosicché si possono fare delle applicazioni parziali esponendo la parte ammalata più a lungo all'azione dei vapori radioattivi.

Con questo apparecchio si curano in particolare le artrosi cervicali e lombari. Temperatura delle fumarole: 48°C alla sorgente – 42°C negli apparecchi. La temperatura delle Fumarole, costantemente inferiore ai 50 C°, rende sopportabile per i pazienti l’applicazione diretta dei vapori e apporta quindi i maggiori benefici terapeutici della radioattività.
Dopo la Stufa si passa al riposo reazione; secondo le prescrizioni mediche, si passa al bagno minerale.

Inoltre, per coloro che vogliono affiancare ai benefici terapeutici delle terme, anche trattamenti estetici e massaggi, il nostro reparto benessere offre un'ampia scelta di trattamenti e di pacchetti benessere.

Albergo Terme San Lorenzo